Le Stazioni

Le stazioni compaiono nel catalogo 1947, ma giÓ dal 1950 c'Ŕ un "restringimento" delle stazioni: scompare la "Grande" S-041, la S-039 "Media" diventa "Grande", la S-040 "Piccola" diventa "Media" ecc.

Nel catalogo del 1952 scompaiono le stazioni precedenti con nome generico e arrivano quelle con nomi di localitÓ reali. Cambiano anche le tipologie degli edifici, solo la stazione "Standard" resiste diventando ora "Alserio", mentre Bellaria assomiglia parecchio a quella "di campagna" del catalogo 1950.

Questi nuovi modelli chiamati col nome di stazioni delle linee ferroviarie italiane, in veritÓ sono edifici di fantasia che non assomigliano assolutamente al fabbricato passeggeri da cui prendono il nome, a differenza di quanto farÓ Rivarossi nei primi anni '60 con la propria produzione di edifici in plastica riproducente edifici ferroviari reali.

Nel 1954 compaiono le ultime stazioni:  "Grandate" e "Alzate".

immagine

anno

cod.

descrizione
 

1947

1948

S 041 Stazione Grande

1947

1948

S 039 Stazione Media

1950

S 039 Stazione Grande

1947

1948

S 040 Stazione Piccola
1950 S 040 Stazione Media

1947

1950

S 043 Stazione di campagna

1947

1948

S 050 Stazione Standard
1950 S 050 Stazione Piccola
1952 S 01 Stazione "Alserio"

1954

1959

S 01 Stazione "Alzate"

1952

1959

S 02 Stazione "Bellaria"

1952

1959

S 03 Stazione "Cecina"

1952

1959

S 04 Stazione "Doriano"

1952

1958

S 020 Stazione "Empoli"

1952

1958

S 021 Stazione "Formia"

1954

1958

S 037 Stazione "Grandate"

 

Edifici Edifici Modital