COSTRUZIONE CONFEZIONE PER TRENINO LIMA

 (di Gianni Ruzzoni)

 

 

A volte capita di ritrovare in soffitta, in cantina o nei banchetti dei mercatini di piazza vecchi trenini che, nel migliore dei casi sono contenuti in scatole per scarpe o camicie, ma che non hanno niente a che fare con la scatola originale.
Rifare la scatola pertanto vuol dire conservare decorosamente l’oggetto ma anche mantenere la memoria storica del giocattolo così com’era in origine.
Per questo tipo di lavoro bisogna avere un po di capacità manuale, gli attrezzi giusti e alcune applicazioni sul computer che ci aiutino a correggere e ritoccare le immagini che abbiamo recuperato.


GLI ATTREZZI
taglierino
stecca metallica
forbici
metro
cucitrice manuale
matita
set di 4 morsetti

 


RICOSTRUIRE UNA SCATOLA IN CARTONE



MATERIALE
cartone da gr. 300/350 mq.
colla vinilica
carta colorata per i rivestimenti.

Prendiamo un caso pratico.
Ricostruire la scatola per una locomotiva LIMA Z936, tender, 2 vagoni viaggiatori, porta batterie e binari.
A questo punto abbiamo la necessità di trovare delle immagini che presentino la confezione originale o, in mancanza, un oggetto simile della stessa epoca.
Internet è una fonte indispensabile per raccogliere questo tipo di informazioni.
A me piaceva questa versione che ho trovato su un sito di vendita.

 

 


Se non conosciamo le misure della scatola originale, posizioniamo su un piano gli oggetti così come li abbiamo trovati nelle figure di cataloghi o sulla ricerca web.

 

 

 

Misuriamo lo spazio occupato e ne prendiamo nota.
In questo caso le misure PROVVISORIE sono 20x50
Ora incominciamo a lavorare sull’immagine (recuperata su Internet) che ci fornirà con l’aiuto del computer (usando uno strumento che abbia il ridimensionamento) le misure approssimative della scatola.
Io uso più strumenti (Microsoft Office Picture Manager, Ulead Photo Express e GIMP) ma chi possiede Photoshop credo possa avere tutte le funzioni con un unico programma.

 


Nel ridimensionamento, impostando come lato corto cm 20, risulta un lato lungo di cm 48.
Se facciamo un confronto con le misure PROVVISORIE, direi che 20X48 vada bene.
Per l’altezza. Misurare l’altezza dell’oggetto più alto che deve essere inserito nella scatola, nel nostro caso
il porta batteria (cm. 4) e aggiungiamo cm. 0,5.
A questo punto abbiamo stabilito che la base della nostra scatola avrà le seguenti misure cm. 20 x 48 x 4,5.

 


COSTRUZIONE DELLA BASE


Prendere un foglio di cartoncino e segnare con la matita le misure come riportate in figura.

 

 


Utilizzando la stecca metallica e il taglierino, incidere leggermente il cartone in modo che poi si possa piegare facilmente.
Le parti tratteggiate stanno ad indicare che in quel punto il taglio deve essere completo perché verranno piegate per formare gli angoli.

 

 


Nella foto della scatola originale risulta che il cartoncino era ricoperto da una carta color rosso.
Incollare quindi una carta rossa utilizzando colla Vinavil diluita.
Bagnare di colla sia il cartoncino che la carta altrimenti si formeranno bolle.
La carta rossa che andrete ad applicare deve essere più lunga di cm. 2 per ogni lato in modo da poterla poi
girare all’interno della scatola stessa.
Fate asciugare, ripiegare i lati e incollate gli angoli fissandoli con i morsetti (altra soluzione, applicare dei punti con la cucitrice).

 

 

Con la nuova piegatura, probabilmente la carta colorata si screpolerà ma darà alla scatola già un’aria “vissuta”.
 


COSTRUZIONE DELLA CONTROSCATOLA

La contro scatola è la parte della confezione che, opportunamente forata dovrà contenere i vari pezzi del
trenino.
La forma è la stessa della sagoma base ma con le seguenti differenze
1 – le dimensioni dei lati devono essere ridotte di 3 o 4 mm (il 20 diventa 19,6 e il 48 diventa 47,6) in modo che, una volta ripiegati i bordi, riesca ad entrare nella base (controllate sempre le misure in fase di avanzamento del lavoro)
2 - l’altezza dei bordi che poi saranno piegati, è di cm 3 (anziché 4,5)
3 - le bandelle degli angoli vanno eliminate.
4 - asportare gli spazi per l’inserimento dei vari pezzi come indicato nella foto

 

 

 

 


COSTRUZIONE DEI CONTENITORI

Ritagliare delle strisce di cartone in altezza cm 4.
La lunghezza è determinata dalla somma dei lati del perimetro da chiudere, detraendo 2 mm per lato.
Esempio:
il foro per la locomotiva è di cm 12,5x7
Dobbiamo ritagliare una striscia di cartone lunga cm 12,3+6,8+12,3+6,8 = cm. 38,2.
Una volta segnati col taglierino le linee di piegatura, e controllato che si inserisca correttamente nel foro della contro scatola, bordare la parte superiore della striscia accavallandola per cm 2 per lato, con lo stesso tipo di carta che abbiamo usato per la base

 


La stessa procedura per ogni singolo contenitore; praticamente un lavoro di alta sartoria.

 

 

 

 

COSTRUZIONE DEL COPERCHIO

Il coperchio è la parte più visibile della scatola pertanto raccomando particolare cura nella realizzazione.
La forma del cartone da ritagliare è simile alla base ma, in questo caso, diversamente dalla contro scatola,
bisogna aggiungere mm. 5 per lato.
Il piatto del coperchio diventa di cm. 48,5 x 20,5
I bordi vanno ridotti a cm. 4
Questo perché non avrebbe senso rivestire la base con carta colorata se poi viene tutta coperta una volta montato il coperchio.
Prima di ritagliare il cartone misurare sempre quanto avete già realizzato.

 

 


Prima di incollare la grafica dei bordi, controllare che il coperchio ritagliato e piegato sia perfettamente adatto a coprire la base.
Non deve essere troppo stretto altrimenti la base non entra e non deve essere neppure troppo largo.
Rivestire il cartone come qui sotto evidenziato

 


Lasciate asciugare completamente.
E’ inevitabile che l’applicazione delle varie figure faccia increspare il cartone pertanto stiratelo con un ferro a vapore. La stiratura va fatta con cautela dal lato opposto alle figure frapponendo un foglio di carta tra cartone e piastra del ferro da stiro. Provate per piccoli spazi e osservate la reazione dell’operazione.
Piegare gli angoli come per la base e fissarli con la cucitrice.
Vi metto le foto del mio lavoro finito.

 

 



COMPLETAMENTO DELLA SCATOLA

Non fate mancare niente e inserite tutto quello che riuscirete a trovare in merito a quanto costruito.
Il piccolo catalogo

 

 


Le istruzioni da incollare all’interno del coperchio

 


Eventuali certificati di garanzia (non ne ho trovati per ora)
Se vogliamo antichizzare la scatola con macchie (usare il caffè) le abrasioni lungo i bordi (usare carta vetrata sottilissima)
Buon lavoro.

 

Restauro

e manutenzione