I Carri Americani

(di Gianni Carrara)

 

Presentazione

I Carri realizzati

 

Particolari

 

 

Presentazione

 

La storia dei carri merce americani di Rivarossi inizia nel 1954 con una confezione composta da una versione molto primitiva della locotender a 2 assi della Baltimore and Ohio ( I B&O A/R ), un carro gondola ed un caboose a 2 assi. Entrambi i carri erano privi di ogni dettaglio e iscrizione. Da allora la produzione si è sviluppata per circa 50 anni arrivando a totalizzare, contando anche le differenti versioni dello stesso carro, oltre 100 modelli.

Dal catalogo 1954

 

Una produzione così lunga di materiale americano, comprendente ovviamente anche locomotive e vagoni passeggeri, è stata dovuta non solo ad una coraggiosa scelta iniziale di  soddisfare la voglia di “Americano” da parte di un mercato ancora ingenuo ma soprattutto grazie alla collaborazione con  una grande società di distribuzione americana denominata AHM ed in seguito IHC. Questa collaborazione ha portato nel corso degli anni alla realizzazione di colorazioni di carri o locomotive, con la relativa confezione, espressamente per il mercato americano; tuttavia le descrizioni riportate qui di seguito sono riferite esclusivamente a materiale immesso sul mercato italiano.*

* Con caratteri in rosso o comunque specificando il differente autore del testo, sono anche riportati tutti i rotabili Rivarossi originali di cui si abbia notizia

 

Nota sui distributori americani di Rivarossi (di Giorgio Giuliani)

Dal 1947/48 e fino alla fine degli anni '50 il distributore americano era  Aristo-Craft dei fratelli Polk di New York.

Nel 1957 RR realizza una produzione di rotabili americani per Lionel, che non è importatore di RR ma commissiona alla ditta di Como una produzione da vendere come propria.

Dai primi anni '60 RR abbandona i fratelli Polk e passa con Bernie Paul di Philadelphia inizialmente come GHC, ma solo con qualche impianto tipo serie rr . Dopo poco GHC diventa AHM.

Negli anni '70, l'80% della produzione Rivarossi era di materiale americano per AHM.

Nel 1981 AHM fallì e Bernie Paul poco dopo fondò la IHC che continuava ad importare materiale H0 di Rivarossi, ma in quantità molto minori che in passato.

Sono documentate negli anni '80 anche importazioni di materiale H0 da parte di Con-Cor che distribuiva la scala N di RR.

Alla metà degli anni '90 l'importatore diventa Model Expo a cui nel 2001 subentra Walters.

 

La scala N nasceva nel 1967 per una specifica richiesta dell'americana Atlas che per questa scala sarà l'importatore americano fino al subentro da parte di Con-Cor

 

 

 

 
Locomotive e rotabili