RRagazzi RRivarossi

di Massimo Cecchetti

Questa sezione è dedicata ai quei ragazzi che riuscirono a costruirsi un piccolo plastico domestico, conquistato a forza di trattative familiari, quasi sempre sistemato negli angusti spazi di cantine, sottoscala, soffitte o, ma più raramente, nelle loro camerette.

La passione li coinvolgeva al punto che  energie e  risparmi erano dedicati al solo sviluppo della piccola ferrovia. Tutto era utile per incrementare il loro hobby: le loro paghette, la disponibilità ed il portafoglio di papà e parenti, le conoscenze tecniche di zii e fratelli, la complicità di amici e negozianti.  A tutti, indistintamente, venivano  fatte domande e richieste spiegazioni, pur di riuscire a  far fermare automaticamente una locomotiva davanti ad un semaforo rosso o a capire le funzioni dei misteriosi tre cavetti di uno scambio.

Come già sappiamo, HOrivarossi pubblicava articoli dimostrativi e didascalici sulla costruzione di plastici.  Furono proprio quei plastici, studiati a lungo sulle pagine della rivista e dei cataloghi, che formarono, in quei ragazzi, il gusto e la coscienza di quella “estetica rivarossiana” nata dalla combinazione del materiale rotabile con gli edifici ferroviari ed accessori, e solo saltuariamente associati alle produzioni Faller, Vollmer, Wiking.   Inconsciamente,  e spensieratamente, i ragazzi di allora assorbirono e riprodussero stile, peculiarità e caratteristiche del sistema Rivarossi.

Rivisitate oggi, le foto di quei plastici restituiscono appieno la personalità dei treni Rivarossi immersi nel loro splendido sistema integrato.

 

 
 

 Come mandare foto al sito

-         USARE SEMPRE UN PICCOLO CAVALLETTO o un supporto stabile per la vostra digitale e SERVIRSI SEMPRE DELL'AUTOSCATTO.

-         Illuminare la foto con LUCE DIRETTA, proveniente da una lampada da tavolo.

-         Tenere la fotografia abbastanza distante dalla reprocamera, per evitare sfocature; a scontornarne l'eccesso provvederà la redazione del sito

-         Impostare la reprocamera sulle RIPRESE RAVVICINATE (generalmente indicato sui menu da un piccolo fiore)

-         ESCLUDERE IL FLASH, usare solo lampade da tavolo dirette contro il soggetto o, in mancanza di queste, luce ambiente diurna molto forte.

-         Allegare alle foto una descrizione del plastico; la redazione redigerà il commento delle foto in base ai dati ricevuti

 Qui sotto un piccolo esempio del set di ripresa.

Si nota nel piccolo set fotografico: la digitale sul cavalletto, la foto appoggiata ad un supporto occasionale, la lampada da tavolo.

 

Ecco la ripresa fotografica appena eseguita; notare il notevole spazio periferico che contorna l'immagine. Allo scontorno provvederà la redazione salvando così la corretta messa a fuoco dell'originale.

Per questa sezione spedire il materiale direttamente al curatore Massimo Cecchetti:  seiseiotto@tiscali.it

 

Plastici Rivarossi